MADONNA DEL BUON CONSIGLIO

(Si festeggia il 25 aprile) Dalla Mailing List di INNAMORATI DI MARIA

      A Genazzano (Roma), nel luogo dove oggi sorge il Santuario della Madre del Buon Consiglio, esisteva un'antica chiesa del decimo secolo.
Nella seconda metà del 1400, una vedova e terziaria agostiniana di nome Petruccia, mise a disposizione tutti i suoi beni per ingrandire e restaurare la vecchia chiesa ormai fatiscente. Ma il preventivo di spesa si rilevò insufficiente per portare a termine il progetto. I lavori furono sospesi e la popolazione, con sarcasmo, derideva la santa vedova per l'insuccesso della sua impresa. Ma Petruccia con serenità diceva loro:
" Figlioli miei, non vi preoccupate, perché prima che io muoia (ed era già molto vecchia) la Beata Vergine e S. Agostino porteranno a termine questa chiesa!".

Non passò un anno dalla predizione perché nel 1467, il 25 di aprile, festa di S. Marco, un'immagine della beata Vergine miracolosamente apparve in una parete della chiesa. Secondo diversi testimoni, quell'immagine provenì volando da Scutari, un paese dell'Albania. L'immagine mriacolosa aveva abbandonato la residenza originaria dove era in atto la persecuzione dei cristiani da parte dei musulmani, e aveva attraversato il mare trasportata da due angeli, fuggendo poco prima che la città fosse presa dai Turchi.

Grande fu la commozione della popolazione non solo per il prodigioso evento, ma per i tanti miracoli e grazie con i quali la Beata Vergine
volle manifestarsi attraverso la sua bellissima Immagine. La Vergine del Buon Consiglio infatti manifestò subito la sua benevolenza verso la folla di fedeli e pellegrini immediatamente accorsi a Genezzano sull'eco del prodigioso evento: il 27 aprile, ovvero dopo appena due giorni dal suo arrivo, la Vergine compì il suo primo miracolo cui ne seguirono, alla data del 16 agosto dello stesso 1467, ben 160. Il ripetersi di questi fatti consigliò il notaio del paese a trascriverli in apposito registro (Codice del Miracoli).
Immenso fu il concorso di popolo che veniva dai paesi vicini e poi da ogni parte d'Italia a pregare la Santa Immagine. Il papa Paolo II° volle rendersi conto dell'accaduto, e inviò a Genazzano, come suoi osservatori, due vescovi.

Diversi pontefici hanno manifestato una grande devozione verso la Madonna del Buon Consiglio.


Preghiamo la Beata Vergine del Buon Consiglio, perché sappia sempre aiutarci a scegliere cio' che Dio desidera da noi:

 

PREGHIERA:

Beatissima Vergine Maria, purissima Madre di Dio, fedele dispensatrice di tutte le grazie, deh! Per l'amore del vostro divin Figliolo illuminate la mia mente, ed assistetemi coi vostri consigli, sicché possa vedere e volere cio' che debbo fare in ogni circostanza della vita. Spero, o Vergine Immacolata, di ricevere per la vostra intercessione questo celeste favore; dopo Dio, ogni mia confidenza è in voi riposta.

Nel timore però che i miei peccati possano impedire l'effetto alla mia preghiera, li detesto quanto posso, perché dispiacciono infinitamente al vostro Figlio.

Mia buona Madre, io vi domando questa cosa sola: Cosa debbo fare?