I NOVE UFFICI

In onore del

SACRO CUORE DI GESU'

 

PROMESSE fatte da N S. Gesù Cristo alla BEATA MARGHERITA M. ALACOQUE per le persone devote del Sacro Cuore:

          1. Io darò loro tutte le grazie neces-sarie nel loro stato. 2. Io metterò la pace nelle loro famiglie.3. Io le consolerò nelle loro afflizioni. 4. Io sarò loro sicuro asilo in vita, e specialmente in morte. 5. Io spargerò abbondanti benedi-zioni sopra tutte le loro imprese. 6. I peccatori troveranno nel mio cuore la fonte e l'oceano della misericordia. 7. Le anime tiepide s'infervoreranno. 8. Le anime fervorose giungeranno rapidamente a grande perfezione. 9. Io benedirò le case, ove l'imma-gine del mio Sacro Cuore verra esposta e onorata. 10. Io darò ai Sacerdoti il dono di commuovere i cuori più induriti. 11. Le persone che propagheranno questa devozione avranno il loro nome scritto nel mio Cuore, e non ne sarà cancellato giammai. 12. Nell'eccesso della misericordia del mio Cuore, prometto che spargerò gli influssi del mio amore onnipotente su tutti quelli, i quali si comunicheran-no nel primo venerdì di ogni mese per nove mesi consecutivi, e concederò loro la grazia della perseveranza finale, onde non moriranno nella mia disgra-zia, né senza avere ricevuti i Santissimi Sacramenti: e il mio Cuore sarà per essi, in quell'ora estrema, sicuro asilo contro gli assalti dell'infernale infernale.

 

Allettati da sì consolanti promesse, ricorriamo con fiducia, in ogni nostro bisogno, al Cuore di Gesù; nelle tenta-zioni rivolgiamoci a Lui per aiuto; nelle fribolazioni, nelle afflizioni a Lui domandiamo rassegnazione e conforto. Al Cuore di Gesù il primo pensiero dell 'alba, a Lui l'ultimo pensiero della giornata. Tutte le azioni, anche le più ordina-rie, siano fatte a gloria sua. Quando dobbiamo assoggettarci a un lavoro pesante, a una occupazio-ne noiosa, invece di aprire la bocca a un lamento, apriamola per pro-nunciare una piccola preghiera al Cuore di Gesù. Regola di ogni nostra azione sia: Tutto per il Cuore di Gesù, e da que-sto Cuore Sacratissimo saremo assi-stiti e consolati in vita e in morte.

 

I NOVE UFFICI in onore del Sacro Cuore di Gesù Cristo

 

OFFERTA QUOTIDIANA DA RECITARSI DA CIASCUNO

 

Mio Dio, Padre, Figliuolo e Spirito Santo, io vi offro, in unione dei meri-ti di Gesù Cristo, tutte le orazioni, azioni e patimenti miei di questo giorno alla maggior vostra gloria, in adempimento della vostra santissima volontà; a onore di Maria Santissima mia cara Madre, del mio santo Angelo Custode e di tutti i miei santi Avvocati; in piena remissione e sod-disfazione dei miei peccati; per la conversione dei peccatori e perseve-ranza dei giusti; secondo le intenzio-ni dei Sommi Pontefici, per l'acqui-sto delle sante Indulgenze, a vantag-gio e perfezione spirituale de' miei fratelli adoratori e figli del Divin Cuore, e di tutti quelli per i quali sono obbligato di pregare; in ringrazia-mento di tutte le grazie che finora mi avete concesse e che mi concederete per i meriti di Gesù Cristo. Così sia.

 

 

UFFICIO PRIMO

Il RIPARATORE

 

     Affetti - Concedeteci, Eterno Padre, il necessario lume affinché sia cono-sciuto da tutti il SS. Cuore di Gesù vostro Figliuolo. Infiammate, o Santo Spirito, i nostri cuori, affinché arden-temente lo amiamo. E Voi, SS. Vergine, interponete la validissima mediazione vostra, onde provino il potere di questo Cuore divino tutti quelli che ricorrono alla infinita sua misericordia.

     Ritirato spesso durante il giorno nel divin Cuore ripeterà: Vi adoro o mio Gesù Sacramentato e adoro il Cuore vostro così infiammato di amore per me. Voi siete il luogo del mio dolce il ritiro, il caro obiettivo dell'amor mio. Gesù mio, desidero che in questo punto entriate nell'anima mia, e mi abbruciate, o divin Cuore, del divin vostro fuoco. Mi unisco a Voi, o augusto coro di Troni, per onorare in compagnia vostra il divin Cuore del mio Gesù.

     Visita al SS Sacramento - Vi suppli-co per i meriti del vostro Cuore dolcis-simo, o mio Sacramentato Signore, che vi degniate di regnare sopra di noi pove-ri adoratori vostri, e che operiate in noi secondo gli amorosi vostri disegni.

(5 Gloria Patri).

     Ripeterà cinque volte la seguente Orazione: Concedetemi, o Gesù mio, che io possa trarre qualche anima alla devozione del vostro Cuore Sacratissi-mo: e se tanto non mi vien fatto, deh! almeno infiammate sempre più le nime che la professano, del vostro santo amore.

     Orazione - Per la infinita bontà, o amabile mio Gesù, fate che tutti conoscendo i fallaci piaceri del mondo, vengano a gustare le ineffabi-li delizie che Voi tenete preparate a quelli che sinceramente vi amano.

Si cerchi di tirar qualcuno alla devozione del SS. Cuore.

 

UFFICIO SECONDO

IL RIPARATORE

 

     Affetti - Vi domando perdono, o mio Dio, delle ingiurie che ricevete continuamente.

     Spesso durante il giorno chiusosi dentro al SS. mo  Cuore dirà: Augusto coro delle Podestà celestia-li, venite in mio aiuto a risarcire il Cuore dolcissimo di Gesù delle Messe  mal  celebrate,  delle Comunioni fatte in stato di freddez-za dalle anime che gli sono in modo speciale consacrate, principalmente da me e dai miei fratelli adoratori del divin Cuore, e finalmente di tutto quello da noi commesso che avesse a Voi dispiaciuto. 

     Visita al SS Sacramento - Mi chiu-do nella piaga del SS. Cuore di Gesù, per non separarmi mai da lui. Offro, o mio Dio, alla divina vostra Maestà questo SS. Cuore in soddisfazione dei tanti oltraggi che ricevete conti-nuamente dài peccatori.

Orazione - Amorosissirno Cuore del mio Gesù, quanti oltraggi ricevete mai nell'adorabile Eucaristia! Voi qui date la più bella prova del vostro amore e gli uomùii mostrano l'eccesso della loro ingratitudine. Ah! Potessi io cancellare col mio sangne così orribili iniquità! Voglio, o Gesù mio, usare ogni possibile mezzo per riparare tante offese. Voglio a Voi consacrare tuffi i giorni del vivere mio; e per amore del vostro dolcissimo Cuore voglio rendere a Voi e in Voi l'ul-timo respiro della mia vita. Così sia.      

Esatta osservanza degli obblighi del proprio stato.

 

UFFICIO TERZO

L'ADORATORE

 

    Affetti - Vi adoro profondamente, o SS.ma Trinità, e in unione del SS. Cuore di Gesù vi benedico e vi lodo con tutte le forze dell'anima mia. Ah! Quanto desidero di potere coi deboli affetti miei in qualche modo supplire all'universale dimenticanza che di Voi mio Dio, regna tanto nel mondo.    

     Spesso durante il giorno: Sanctus, Sanctus, Sanctus Dominus Deus exer-cituum; Plena est omnis terra gloria tua; Gloria Patri, gloria Filio, gloria Spiritui Sancto.

     Visita al SS. Sacramento - Con-cedetemi, o Sacramentato mio Bene, e con me a tutti i miei fratelli adoratori e figli del divin Cuore, e a tutti i Sacerdoti e Religiosi, spirito di fervore e di santo zelo per ben adempiere gli obblighi del nostro stato particolare. O Cuore divino, che veramente amate e adorate il grande Iddio, abbiate pietà di noi.

     (Questa stessa giaculatoria si ripeta ancora per tre volte).

     Offerta - O eccelso coro delle cele-stiali Dominazioni, offrite meco all'augnsto Cuore di Gesù tutto il bene che vien fatto nel mondo cattolico, e consacratelo alla sua maggior gloria.

     Orazione - O mio Gesù, degno adoratore della divina Maestà, io mi unisco con tutto il mio spirito alle adorazioni che Voi rendete al vostro divin Padre nel segreto del vostro Sacratissimo Cuore; brame- rei di poter riunire nella mia fede e nel mio cuore tutti gli affetti che Voi medesimo ispirate a Maria San-tissima e ai vostri Santi, per adorar-vi e glorificarvi, come Voi meritate, per tutta l'eternità.

Profondo rispetto in chiesa.

 

UFFICIO QUARTO

L'AMANTE

 

     Affetti - O beati Serafini del Paradiso, ottenete a me quelle fiam-me d'amore verso il SS. Cuore di Gesù, di cui Voi tanto ardete, e sup-plite colle incessanti adorazioni vostre alla mia somma freddezza.

     Visita al SS. Sacramento - Cuore adorabile del mio Gesù Sacramentato, io vi consacro i momenti tutti della mia vita. Lascio il mio cuore entro a questo sacro Tabernacolo con Voi rinchiuso, perché in unione col coro dei Serafini vi adori e vi ami ora e sempre. Così sia.

     Ripeterà tre volte: Vi amo, Cuore amabilissimo del mio Gesù, si, vi amo, ma con amore, ahi!, troppo freddo. Deh! Fatemi ardere e con me tutte le creature, del fuoco dell'amor vostro ora e in eterno.

     Prima di dormire - Io dormo, ma il mio cuore veglia in quello dell'amato mio Bene.

     Svegliandosi la notte - Vi amo, Cuore dolcissimo del mio Gesù, in compagnia dei Serafini e singolar-mente con Maria Santissima.

     La mattina appena svegliato - Vi ringrazio delle adorazioni che Voi, o beati Serafini, per me presentaste al cuore adorabile del mio buon Gesù.

     Orazione - O SS. Cuore del mio Gesù, divina fornace di quell'amoro-so fuoco che veniste ad accendere in terra, e che tanto bramate che si accenda in tutti, deh!, fate che i nostri cuori si consumino in fiamme si belle. Serafini della corte celeste, io vi sup-plico e vi scongiuro di dire all'Autore della vita mia che desidero vivamente di ardere e di languire d'amore per lui.

Diligentissimo adempimento dei più minuti doveri.

 

UFFICIO QUINTO

IL DISCEPOLO

 

     Affetti - Ah! Signore, fate che tutti e specialmente i Sacerdoti, che sono maestri dei fedeli, approfittino degli esempi lumi-nosi del vostro Cuore divino, né mai si allontanino dalla vostra celeste dottrina.

     Spesso durante il giorno: Cuore di Gesù, scuola di santo amore, in Voi mi ritiro, acciò, tolte da me tutte le vane scienze del mondo, mi accen-diate il cuore di santi affetti.

     Visita al SS. Sacramento - Dio mio, che illuminate ogni uomo che viene in questo mondo e dirigete ogni volontà, diffondete gli splendori celestiali della vostra increata sapienza sopra di tutti i seguaci dell'errore, e fate che accolgano con docilità nel loro cuore le sublimi verità del vostro santo Vangelo. - Oh! Quante lezioni di per-fezione ci vengono dal vostro Cuore divino. Deh! Fate che, da noi accolte e ben custodite, producano frutti uber-tosi di cristiane virtù. E voi, Cherubini, ricevetemi in compagnia vostra, onde possa esser a parte degli splendori celesti che escono dal Cuore Sacratissimo del mio Gesù.

     Aspirazioni - Dolce Cuore del mio Gesù, fa' ch'io t'ami sempre più. -Cara Maria, Madre del mio Signore, fatemi amante del suo Sacro Cuore.

     Orazione - Ben presto resta ammaestrato quegli di cui Voi, o Divino Cuore, vi fate maestro. Deh! Istruite anche me, Cuore amabile: e perché vi siete degnato di accettarmi per vostro discepolo, aprite l'udito del mio cuore, fatelo docile alle vostre lezioni e convertite tutti quelli che resistono alla verità.

Si osservi più che si può il raccoglimento fra la giornata.

 

UFFICIO SESTO

LA VITTIMA

 

     Affttti - Mio Dio, desidero ardente-mente di sacrificare tutto me stesso in unione del SS. Cuore di Gesù, per placare lo sdegno vostro contro dei poveri peccatori.

     Offerta - Mi offro a Voi, o Sacratissimo Cuore del mio Gesù, affinché vi degniate di farmi parteci-pe dello stato vostro di vittima nel SS. Sacramento e conformiate gli affetti miei coi movimenti dell'arden-tissima vostra carità. Così sia.

     Visita al SS. Sacramento - Vi adoro in unione del santo coro delle Virtù, o divina Giustizia, che per nostra salute foste soddisfatta da questo divin Cuore per nostro amore sacrificato.

     Nella S. Messa - Vi offro, o Eterno Padre, in unione di questo Cuore divi-no, che adesso per mio amore sacrifica tutto se stesso, l'anima mia, il mio cuore, il mio corpo e tutte le azioni mie presenti e future. Deh! Abbiate pietà di me e di tutti quanti i peccatori.

     Orazione - O Sacratissimo Cuore, che sopra i nostri altari vi fate vittima di amore, che altro desiderate, che altro chiedete, se non che ci uniamo a Voi come vittime partecipi del vostro Sacrificio? Eccomi qui, o Signore; prendete possesso di me, affinché io sia un'ostia sacrificata e consumata nelle fiamme del vostro amore, a maggior gloria dell'Eterno vostro Padre e per la salvezza dei peccatori. Padre celeste, che mi avete eletto per vittima, ricevetemi benignamente nel SS. Cuore del vostro unico Figlio sacrificato per me.

Qualche atto di interna o esterna mortificazione ogni giorno.

 

UFFICIO SETTIMO

IL SERVO FEDELE

 

     Affetti - O Cuore dolcissimo del mio Gesù, qual gloria non è la mia nel por-tar le catene del tenero e generoso amore, che volontariamente mi tengono stretto a Voi Sacramentato mio Bene!

     Al suono delle ore - Sia fatta, lodata e in eterno esaltata la giustis-sima,  altissima,  amabilissima volontà di Dio in tutte le cose.

     Visita al SS. Sacramento -Accettate, o Signor mio Gesù Cristo, l'offerta che vi fa il vostro servo di tutto se stes-so per ottenere dall'infinita vostra misericordia che siate più spesso e più degnamente visitato in questo adora-bile Sacramento, e che produciate in tutti i cuori frutti di grazia e di salute, di cui Voi siete la inesausta sorgente. Arcangeli Santi, chiamate i convitati alla Mensa del divin Agnello e vestiteli della veste nuziale.

     Aspirazioni - Dolce Cuore del mio Gesù, fa' ch'io t'ami sempre più. Cara Maria, Madre del mio Signore, fatemi amante del suo Sacro Cuore.     

     Orazione - Onnipotente amore del mio Dio, che avete rotto le catene che mi tenevano schiavo lontano da Voi, oh!, se mi fosse dato trarre a seguirmi tutti quelli che al pari di me sono fuggiti, e far loro gustare come io gusto, ai piedi de' vostri altari, le delizie di questa nuova schiavitù che fa altrettanti felici quanti sono stati i suoi schiavi! O misteriosa soggezio-ne di Gesù nel Sacramento dell'amor suo! Io mi consacro tutto ad onorarvi e a procurare o desiderare almeno di trarre a Voi tutti i cuori.

Obbedienza alle divine ispirazioni.

 

 

UFFICIO OTTAVO

IL SUPPLICANTE

 

     Affetti - Eterno divin Padre, ani-mato io da viva fede e da piena con-fidenza nei meriti del SS. Cuore di Gesù vostro Figliuolo, ve li offro per ottenere la pienezza delle grazie vostre tanto sopra di me, quanto sopra quelli che si trovano in qual-che pericolo di anima e di corpo. Concedete, o misericordioso Iddio, la grazia vostra pel Cuore SS. di Gesù ai poveri agonizzanti, e liberate dalle pene che soffrono le Anime sante del Purgatorio.

     Spesso durante il giorno: Eterno Padre, pel Cuore Sacratissimo di Gesù Cristo vostro Figliuolo, unico oggetto delle vostre compiacenze, concedetemi la grazia...

     Visita al SS. Sacramento - Amabile Coro degli Angeli, e Voi in particola-re, Angelo mio custode accompagnatemi in questa visita al nostro Sacramentato Signore, e insieme col SS. Cuore di Gesù offrite all'eterno Padre tutte le orazioni, azioni e pati-menti miei di questo giorno alla mag-gior gloria e a suffragio delle Anime sante del Purgatorio. Pater noster.     

     Orazione - Ascoltate, o Cuore divi-no, le voci dei bisognosi, e siate il con-solatore dei tribolati, giacché fu sem-pre vostro piacere, o Cuore misericor-dioso, il perdonare e il far bene a tutti.

Qualche atto di carità o di umiltà col prossimo, ogni giorno.

 

UFFICIO NONO

LO ZELANTE

 

     Affttti - O Cuore SS.mo di Gesù, deh!, glorificatevi per Voi stesso, facendo coll'aiuto vostro arrivare tutti alla perfezione delle cristiane virtù; in special modo però noi, che siamo vostri amati fighuoli. E voi, o Principati della corte celeste, presen-tatevi in unione di tutti gli altri ange-lici cori a sua divina Maestà, e colla vostra intercessione ottenete che sia riconosciuto in tutte le parti della terra il Cuore SS.mo del mio Gesù, e che Egli tragga al suo amore tanti idolatri e infedeli che non lo cono-scono, e tanti cristiani che gli negano le dovute adorazioni.

     Spesso durante il giorno: O Cuore adorabile, quanto è mai grande il mio desiderio di poter degnamente risarcire l'amor vostro per i difetti che abbiano potuto commettere quelli tra i miei fratelli che fossero stati negligenti nel ben adempiere i loro uffizi.

     Visita al SS. Sacramento - Vi adoro, o mio Gesù Sacramentato; e adoro il Cuor vostro così infiammato di amore per me; desidero che in questo punto entriate, o Gesù mio, nell'anima mia e mi abbruciate, o divin Cuore, del divin vostro fuoco. - Nove Gloria Patri.

     Orazione - O SS. Cuore di Gesù, tanto di noi amante, quanto siete in Voi amabile e quando sarà che io vi vegga amato ardentemente da tutti! Oh se potessi pubblicare le meravi-glie del vostro amore e procurarvene fedele corrispondenza da tutti i cuori!

     Impedire con prudenza, se si può, gli oltraggi a Dio. Io per esservi grato, e per riparare alla mia infedeltà, vi dono il cuore e interamente mi consacro a Voi, ama-bilissimo Gesù, e col vostro aiuto propongo di non più peccare.