INFONDI IN NOI L'AMORE

Preghiere allo Spirito Santo della beata Elena Guerra

O Dio, che hai chiamato la beata Elena Guerra a promuovere nella Chiesa il culto dello Spirito Santo, per sua intercessione e sorretti dai doni del medesimo Spirito, fa' che passiamo attraverso le vicende del mondo, sempre orientati ai beni eterni. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

L'inizio

Se uno non nasce da acqua e da Spirito non può entrare nel regno di Dio (Mc 3, 5)

 

La voce dello Spirito

Dice il Signore: «Ciò che è generato dalla carne è carne, ciò che è generato dallo Spirito è spirito». Dunque, si tratta di una nascita spiri-tuale, e si nasce dallo Spirito, mediante la Parola e il sacramento.

Lo Spirito è presente perché si possa nascere; lo Spirito da cui nasci è presente invi-sibilmente, perché nasci in maniera invisibile.

Il Signore infatti continua: «Non meravigliarti perché ti ho detto: dovete nascere di nuovo.

Lo Spirito soffia dove vuole, tu senti la sua voce ma non sai da quale parte venga e dove sia diretto», nessuno vede lo Spirito: come possia-mo allora sentirne la voce?

Viene cantato un salmo?

è la voce dello Spirito.

Viene annunciato l'evangelo?

è la voce dello Spirito.

Si proclama la parola di Dio?

è la voce dello Spirito.

«Tu senti la sua voce ma non sai da quale parte venga e dove sia diretto».

E altrettanto sarà di te se nascerai dallo Spirito: chi ancora non è nato dallo Spirito, non saprà da dove tu venga né dove tu vada.

Il Signore infatti aggiunge: «Cosi è di cia-scuno che è nato dallo Spirito».

S. Agostino

 

Inno allo Spirito Santo

Vieni, Spirito creatore,

vieni e visita i fedeli,

e riversa la tua grazia

nei cuori che hai creato.

 

Tu Paraclito, consiglio,

dono altissimo di Dio,

viva fonte, fuoco, amore,

Unzione della grazia.

 

Sei lo Spirito settiforme,

sei la destra di Dio Padre,

sei colui che fu promesso,

parola al nostro labbro.

 

Dona luce ai nostri sensi

E nei cuori infondi amore,

da' vigore al nostro corpo,

tu, forza di chi soffre.

 

Allontana l'avversario,

dona presto la tua pace,

la tua guida che previene

ci liberi dal male.

 

Fa' conoscere Dio Padre

e con lui rivela il Figlio,

fa' che in te crediamo sempre,

o Spirito di Dio.

 

Gloria al Padre che è nei cieli,

gloria al Figlio che è risorto

e allo Spirito, consiglio,

nei secoli per sempre.

Amen.

 

Sequenza dello Spirito Santo

Vieni, Spirito Santo,

manda a noi dal cielo

un raggio della tua luce.

 

Vieni, padre dei poveri,

vieni, datore dei doni,

vieni, luce dei cuori.

 

Consolatore perfetto:

ospite dolce dell'anima,

dolcissimo sollievo.

 

Nella fatica, riposo,

nella calura, riparo,

nel pianto, conforto.

 

O luce beatissima,

invadi nell'intimo

il cuore dei tuoi fedeli.

 

Senza la tua forza,

nulla è nell'uomo,

nulla senza colpa.

 

Lava ciò che è sordido,

bagna ciò che è arido,

sana ciò che sanguina.

 

Piega ciò che è rigido,

scalda ciò che è gelido,

drizza ciò che è sviato.

 

Dona ai tuoi fedeli

che solo in te confidano

i tuoi santi doni.

 

Dona virtù e premio,

dona morte santa,

dona gioia eterna.

Amen.

 

Le invocazioni

Effonderò il mio Spirito

sopra ogni uomo

e diverranno profeti

i vostri figli e le vostre figlie;

i vostri anziani faranno sogni,

i vostri giovani avranno visioni

(G13, 1)

 

Vieni come turbine

Vieni, o Spirito Santo, vieni come turbine e spazza via dalla Chiesa le scorie del male.

Vieni come fuoco e infiamma i cuori dei cristiani tiepidi e distratti e rendili ardenti nel bene come gli apostoli. Vieni, come luce per i ciechi, sostengo per i deboli, fonte viva per gli aridi, guida per gli erranti. Vieni, vieni. Ascolta le nostre preghiere, opera nuovamente le meraviglie della Pentecoste e nascerà una umanità rinnovata. Amen.

 

Guidaci con la tua luce

O eterno divino Spirito, che nel giorno della Pentecoste illuminasti tante menti e infiam-masti di celeste amore tanti cuori, se mai vi fu bisogno di questa luce divina e di quel santo fuoco che emana da te è certamente ora, che le tenebre dell'errore ingombrano le menti e la freddezza gela i cuori. Ma in tanto bisogno che abbiamo del tuo soc-corso, come sono pochi coloro che a te ricorrono! Eppure tu, o santo Spirito, sei quello che, con la tua luce divina, rischiari tutti quei mise-ri che giacciono nelle ombre di morte. Emetti le fiamme del tuo amore e fai che tutti i cuori palpitino di santa carità e che torni così a regnare la giustizia e la pace. Guarda con misericordia il nostro misero mondo, che è il campo dove il nostro Salvatore Gesù sparse il buon seme della sua parola e dei suoi esempi, e che purificò e fecondò con il suo sangue prezioso. Ma il nemico vi ha seminato la zizzania che soffoca il buon grano. Il rinnovamento della terra che imploriamo è opera tua, affrettalo, o divino Spirito. Risveglia tutti i popoli e conducili a Cristo, pastore eterno. Volgi poi lo sguardo a quei cri-stiani tiepidi e pigri che, contentandosi di biasi-mare il male, nulla fanno per impedirlo. Svegliali, o divino Spirito, svegliaci tutti e facci intendere che fra i nostri doveri c'è anche quello di procurare, per quanto possiamo, la sal-vezza dei nostri fratelli con quei mezzi che la Provvidenza ci fornisce. Perciò, a chi ha ricchezze fai intendere che sono dono tuo, e che deve spenderne una parte in opere sante e caritatevoli. A chi ha ingegno, fai intendere che non si può meglio utilizzarlo che indirizzando gli altri al bene. A chi ha autorità fai intendere che deve usarne per diffondere il regno di Dio sulla terra. A chi non ha nulla fai intendere, o divino Spirito, che tutti abbiamo l'onnipotente mezzo della preghiera, con il quale possiamo e dobbia-mo far scendere dal cielo non solo ogni bene, ma te, fonte di tutti i beni, e così ottenere il tanto desiderato rinnovamento della faccia della terra, che umilmente e con fiducia imploriamo. Amen.

 

Spirito di verità O Spirito di verità,

che parlasti per bocca dei patriarchi e dei profeti, e riempisti le Sacre Scritture di celesti dottrine, di salutari precetti e di paterni ammonimenti, ora che lo spirito di menzogna e di stoltezza regna sopra la terra, degnati di ritornare a parlarci per bocca dei tuoi santi e dei tuoi ministri, affinché la verità torni a regnare nel cuore dell'uomo. Amen.

 

Amore eterno

Amore eterno, che tanta parte hai avuto nel nostro riscatto, poiché dopo aver vestito il Verbo di umana carne, lo hai condotto a sacrificare per noi sulla croce quella sua umanità immacolata, illuminaci per ben comprendere i misteri ammirabili della redenzione e fai che possiamo goderne in eterno i salutari frutti. Amen.

 

Fuoco di paradiso

O Fuoco di paradiso, che spandesti i tuoi ardori divini sulla Chiesa nascente e ne facesti una società di santi, ritorna a effonderti copiosamente nella Chiesa cattolica e fai in essa sempre più fiorire la vera santità. O Spirito, rinnovatore della faccia della terra, guarda il campo in cui nostro Signore Gesù Cristo sparse il buon seme della verità e della virtù e lo fecondò con il sudore e con il suo sangue e vedi quanta zizzania vi semina il nemico. Affrettati a liberarci dalle sue insidie e fai che nell'umanità il bene prevalga sul male. Amen.

 

O Spirito, vincolo di amore

O divino Paraclito, che tanta parte hai in tutte le opere del divino Amore, che anzi si attribuiscono a te in particolare modo io ti raccomando la Comunione che ora ho fatto, supplicandoti di moltiplicarne i preziosi frutti. So che al consumarsi delle sacre Specie io perdo la reale presenza in me di Gesù Cristo, ma la fede mi insegna che da una Comunione all'altra, e sempre che viva nella divina grazia, mi resta nell'anima, o eterno Amore, la tua personale presenza, ossia te stesso, o dolce ospite dell'anima, o Spirito Santo, e che resti anche come vincolo di carità che lega il mio cuore al Cuore di Gesù, e mi tiene come in una permanente comunione spirituale. Ti rendo grazie infinite per questo gran beneficio, o divino Spirito, supplicandoti di infondermi tanta grazia e forza, che valga a farmi superare e vincere le tentazioni e qualunque altro ostacolo che potesse privarmi di una così grande felicità. Amen.

 

Dammi il fiore della speranza

Vieni, o Spirito Santo, lume dei cuori e dolce ospite dell'anima, accendimi dei tuoi santi ardori, e degnati di congiungere al mio debole pregare i tuoi gemiti inenarrabili.

Tu, o Spirito Santo, hai detto che a coloro che amano Dio tutte le cose ritornano in bene; ravviva la mia fede e fammi credere proprio effettivamente a così consolante promessa dalla quale sorge un bel fiore di speranza. Amen.

 

Vieni Amico e Ospite

O Spirito Santo, eterno Amore, dolce amico e ospite dell'anima vieni a me, infondi la tua grazia in tutte le facoltà di questa anima, accendi fiamme di carità santa nel cuor mio, stabilisci in me il tuo santo regno, e non permettere che il peccato, la negligenza e l'incostanza tornino mai più a separarmi da te che sei il dolce Ospite dell'anima. Amen.

 

Spirito Santo, bacio d'eterna alleanza

O Spirito Santo, che sei tu come il bacio di eterna alleanza che il cielo dà alla terra, vieni!

Il divin Verbo ti ha aperto la via incarnandosi, ti ha purificata l'abitazione dei nostri cuori

col sangue suo, te l'ha abbellita coi suoi meriti. Dopo il sacrificio d'un Dio, il suo Spirito divino bisogna che torni nella creatura redenta e ne compia la santificazione. E io sono una di quelle creature fortunate. Grazie, o Gesù, al tuo cuore ferito da cui viene a noi quell'eterna fiamma di carità che è lo Spirito Santo. Amen.

 

O Spirito Santo

Dolce Ospite dell'anima, infondi in noi, ti supplichiamo, i fulgidi raggi della tua luce che ci facciano comprendere l'altissima e consolantissima verità del tuo abitare in noi, e fa che siamo intimamente consapevoli da non dimenticare mai che ti abbiamo in noi realmente presente.  Ma più ancora, facci sentire la tua presenza durante l'adorazione, avendo noi la grazia di pregare insieme a te; alle nostre preghiere purtroppo fredde e distratte congiungi i gemiti inenarrabili della tua infinita carità O divino Spirito, che abiti in noi, svegliaci dal nostro torpore e aiutaci ad apprezzare tanta grazia e a corrispondervi. Amen.

 

Nel Cenacolo

Apparvero loro lingue

come di fuoco

che si dividevano

e si posarono su ciascuno di loro;

ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo

(At 2, 3-4)

 

Mi unisco ai tuoi apostoli nel Cenacolo

Gesù Risorto, mi unisco ai tuoi apostoli nascosti nel Cenacolo, e desidero ricevere da te stesso, o Gesù, il tuo Santo Spirito, quello Spirito divino che tu infondesti nei tuoi cari discepoli soffiando sopra di loro la prima volta che, risorto, entrasti nel Cenacolo.

Tanto è grande il tuo desiderio di comunicare ai redenti il tuo Santo Spirito, che appena risorto lo conferisti agli apostoli come saggio di quella pienezza che riserbavi loro nel bel giorno di Pentecoste. Gesù mio, ogni volta che nella Comunione, io ti ricevo nel piccolo cenacolo del mio cuore, dammi il tuo Santo Spirito. Amen.

 

Ti chiediamo il tuo Spirito

Oggi, o mio Dio, intendo tenermi unito in spirito a Maria Vergine e ai santi apostoli che nel Cenacolo invocavano tanto fervidamente il divino Spirito, e ad ogni palpito del cuore mio intendo ripetere e offrirti tutte le preghiere che essi t'innalzarono nei dieci giorni in cui stettero uniti in quel santo luogo. Signore esaudiscici. Siamo tuoi figli e ti chiediamo lo Spirito Santo; te lo chiediamo nel nome e per i merito di Gesù, te lo chiediamo per noi e per tutti i redenti. Ricordate aver Gesù promesso che a chi lo domanda tu lo darai. Amen.

 

Visita al Cenacolo

O Spirito Santo, Amore eterno e Consolatore dei fedeli amici di Cristo, con amore povero e umile, oso farmi anch'io pellegrino al Cenacolo di Gerusalemme dove, mirabilmente, con pienezza di doni e di grazie, ti effondesti sui primi credenti. lo ti adoro, ti ringrazio, ti desidero in me, e - poiché nei giorni degli esercizi spirituali, ho particolarmente bisogno della tua luce e della tua forza - ti supplico, per il mistero della Pentecoste, di effonderti anche in me e in quanti sono con me qui raccolti spiritualmente nel Cenacolo. O Spirito di santità, ricolmaci della tua grazia, e degnati operare in noi, come già negli apostoli, una profonda trasformazione e conversione di vita. O beata Vergine Maria, che, nel Cenacolo, fosti non solo madre, ma anche maestra dei discepoli di Gesù, sii anche a me madre e maestra, e fa che queste giornate mi aiutino efficacemente a crescere secondo lo Spirito.

E voi, discepoli del Signore, che per primi avete fatto l'esperienza del ritiro spirituale, pregate per me. Che il Fuoco del Cenacolo sia acceso nel mio cuore e rimanga in esso sempre ardente fino alla Pasqua eterna. Amen.

 

I doni

A ciascuno

è data una manifestazione

particolare dello Spirito

per l'utilità comune

(1 Cor 12, 7)

 

Invocazioni per chiedere i frutti dello Spirito

Divino Spirito, luce, verità, amore e bontà infinita, che dimorando in noi come dolce ospite, ci rendi capaci di produrre frutti di santità, ti supplichiamo di infondere in noi la tua vita.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che vivendo secondo lo Spirito produciamo frutti di Amore.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che vivendo secondo lo Spirito produciamo frutti di Gioia.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che vivendo secondo lo Spirito produciamo frutti di Pace.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che vivendo secondo lo Spirito produciamo frutti di Pazienza.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che vivendo secondo lo Spirito produciamo frutti di Benevolenza.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che vivendo secondo lo Spirito produciamo frutti di Bontà.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che vivendo secondo lo Spirito produciamo frutti di Fedeltà.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che vivendo secondo lo Spirito produciamo frutti di Mitezza.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

Vieni, soffio di vita, fuoco divino fa' che ci lasciamo guidare sempre da te.

Vieni, vieni, Spirito Santo!

O Dio che hai dato alla tua Chiesa la comunione ai beni del cielo custodisci il dono del tuo amore, perché sia sempre operante in noi la potenza del tuo Spirito.

Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Concedici i tuoi doni

O Spirito Santo, Amore eterno e dispensatore di celesti doni, io so che ti dà gioia e gloria chi te li domanda con sincera volontà di corrispondere ai validi aiuti che per mezzo degli stessi doni tu ci comparti.  Degnati infondere nell'anima mia e in quella di tutti i fedeli il dono della tua sapienza, che ci distacchi dalle cose mondane e a te più strettamente ci unisca. Concedici il dono del tuo intelletto affinché ben intendiamo le verità rivelate e conformiamo ad esse la nostra vita. Concedici il dono del tuo consiglio, che è guida sicura nel pericoloso viaggio della vita mortale. Concedici il dono di sovrana fortezza, con quel generoso spirito di sacrificio tanto necessario ai seguaci del Crocifisso. Concedici il dono di quella scienza superna indispensabile ai cristiani di questo tempo che vivono fra tanti errori.

Concedici il dono di fervente e soda pietà che nelle pratiche di religione ci induca a cercare non già il nostro gusto, ma solo la tua gloria e la salvezza delle anime. Concedici il dono del santo timore che ci renda vigilanti e solleciti nel fuggire il male e nel praticare il bene per conseguire l'eterna salute.

 

Fonte di sapienza

Divino Spirito, fonte e datore di sapienza eterna, il numero degli stolti è infinito.

Ed è un piangere nel vedere come anche tra noi cristiani regna stoltezza nel pensare, stoltezza nel parlare e nell'agire. E vi regna perché abbiamo dimenticato che tu sei la sorgente della vera sapienza. Te ne chiediamo perdono e ti supplichiamo di infonderci quella sapienza che avvicina a Dio quanto ce ne allontana la stoltezza.

Ti supplichiamo anche per tanti nostri fratelli che hanno smarrito il cammino della salvezza: dirada le tenebre che li accecano e fai che, liberati dai loro stolti pensieri,

possano ricevere il dono della vera sapienza. Per noi e per loro te ne preghiamo umilmente. Amen.

 

Illuminaci con il dono dell'intelletto

O Paraclito divino, dolcissimo Spirito di Dio, di tutte le umane miserie l'amatissimo Salvatore aveva e mostrava tenera compassione, allorché percorreva le strade della Palestina. Ma la maggior comprensione sembra l'avesse riservata ai ciechi; e talora, per guarirli, non si aspettava di essere pregato, ma si faceva lui stesso avanti a domandare che volessero, tanto desiderava di guarirli. Cosi, o Spirito d'intelletto, confidiamo che compatirai la nostra cecità spirituale e ci arricchirai con tale prezioso dono. Noi, da parte nostra, ti promettiamo di liberare la nostra mente da pensieri inquinati dal male e di evitare le occasioni che ci fanno deviare dal retto sentiero. Ti promettiamo che aiuteremo anche i nostri fratelli con saggi consigli. Illuminato da questo dono, il nostro spirito, che da tanto tempo vaga lontano dal Padre a lui si ricongiungerà per non dividersene mai più. Amen.

 

Guidaci sui sentieri del bene

O divino Amico delle anime, eterno Amore, tristi e confusi confessiamo la nostra indocilità: quella indocilità che ci ha privati a volte del dono del consiglio, con il quale avremmo potuto correr felicemente le vie della salvezza. Abbiamo preferito seguire la nostra stolta volontà, invece di uniformarci amorosamente alla tua. Abbiamo seguito il nostro falso modo di giudicare invece di ascoltare quell'adorabile consiglio, che è fonte di luce e santità. Ora conosciamo la nostra colpa e, pentiti, te ne chiediamo perdono supplicandoti di non privarci di tanto necessario dono. Volgi uno sguardo di misericordia a tutti coloro che amano la falsità e seguono la menzogna. Penetri nei loro cuori, o divino Spirito, l'amorosa tua voce, il tuo lume, il tuo consiglio, e fai che, docili e ravveduti, tutti torniamo sulla via della salvezza. Amen.

 

Infondici la divina fortezza

O divino Paraclito, se vi sono anime veramente bisognose della tua fortezza siamo noi che,

per la nostra pusillanimità, per difetto di umiltà e fiducia, privi di tanto dono, fummo vinti dalle forze del male, che hanno portato amarezza e disgusto nel nostro cuore. O Spirito Santo, eterno amore, abbi pietà di noi: infondici quella divina fortezza che sola può sostenerci nella lotta che dobbiamo combattere contro la nostra natura corrotta, contro le cattive abitudini, contro il mondo e contro il demonio. Aiutaci a incominciare una vita di coraggiosa abnegazione che, di vittoria in vittoria, ci conduca a liberarci da tutti gli ostacoli alla nostra eterna felicità. Mai non cesseremo di invocarti, o Spirito di fortezza, non solo per noi, ma anche per tutti i nostri fratelli più deboli e prigionieri del peccato. Amen.

 

Maestro di scienza verace

O divino Spirito, Maestro di scienza verace, eccoci davanti a te, umiliati e pentiti per aver vagato, come colombe sedotte, di vanità in vanità, e per aver cercato la scienza nei velenosi rigagnoli dell'errore, anziché al fonte dell'eterna verità. Ma oggi a te ritorniamo, o Maestro di verità, e ti chiediamo quel vero e costante spirito di orazione che, unendoci a Dio, ci apre i tesori della scienza celeste. Te lo chiediamo per noi e per tutti i nostri fratelli, che avendo bevuto al fonte dell'errore, sono trascinati al male. Signore, abbine pietà: convertili, e non permettere che traggano in errore i cuori incauti dei giovani. Sii tu difensore e custode di questa eletta porzione del gregge di Cristo: liberala dalle insidie che la circondano, dai pericoli che la minacciano: e fa' che non tramonti mai per essa il giorno dell'innocenza. Amen.

 

Fiume d'acqua viva

O eterno Amore, tu che dall'incarnata Sapienza fosti paragonato a un fiume d'acqua viva, che scaturisce dal seno dei veri credenti e sale fino al cielo, a significare il dono della pietà, guarda propizio alle povere anime nostre, che per la lunga freddezza e trascuratezza sono diventate aride come terra senza acqua. Infondi in noi quella pietà che fa operare il bene con fervore, gioia, perseveranza. Ti preghiamo anche per tanti nostri fratelli che la superficialità e 1'indifferentismo hanno reso insensibili al bene e li hanno precipitati negli abissi del male. Ma su questo abisso di male noi invochiamo l'abisso della vostra infinita carità. Amen.

 

Matura in noi i frutti della tua grazia

Spirito Santo Dio, chiamato vivificante dalla Chiesa perché infondi nel cristiano quella soprannaturale vitalità che è sempre feconda di eletti frutti. Vieni, e anche nell'orticello dell'anima mia fa' che maturino i frutti della tua grazia. Vieni, o rugiada dal cielo, fa' che in noi crescano e maturino i frutti di perfetta castità, temperanza e verginale modestia.

Vieni, o dolce Ospite dell'anima, purificala dai vizi e dalle passioni affinché in noi maturino santi frutti di dolcezza, bontà, e benignità. Vieni o Vincolo celestiale, e legando il cuor nostro a Dio, fa che vi maturino frutti di costante fedeltà, di longanimità e pazienza.

Vieni, o Paraclito divino, fiaccola ardentissima di santo amore e in noi consumando ogni affetto terreno, fa' che maturino nel nostro cuore frutti di carità divina, di pace e di gioia di paradiso. Amen.

 

Vieni e purifica il mio cuore...

Ora che sei come dolcissimo sposo nel mio cuore, non puoi anche solo con una parola abbattere e togliere quanto vi è di contrario al tuo Spirito? E se vuoi che anch'io faccia qualche cosa per ottenere tanta grazia, imiterò la sposa dei sacri Cantici, che invocava il freddo Aquilone e gli infocati venti dell'Austro che venissero a purificare il suo giardino. E per Aquilone cioè vento freddo che purifica gli orti, io intendo, o Signore, la tribolazione che purifica il nostro cuore dagli affetti disordinati e lo richiama a Dio, e per Austro intendo le celesti effusioni dello Spirito Santo che accendono nel cuore divini ardori, vi fan germogliare gli aromi delle più belle virtù che spandono grandissimo odore.

Concedimi, Signore, il tuo Spirito purificatore. Amen.

 

Pregare sempre

Pregate incessantemente

con ogni sorta di preghiere

e di suppliche nello Spirito,

vigilando a questo scopo

con ogni perseveranza

(Ef 6, 18)

 

Corona dello Spirito

Santo Questa preghiera allo Spirito Santo ebbe origine da un'esortazione del Sommo Pontefice Leone XIII. Infatti egli, nel Breve del 5 maggio 1895, esortando i cattolici a fare devotamente la Novena allo Spirito Santo, suggeriva anche, come formula di speciale preghiera: «Manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo», raccomandando di insistere su tale preghie-ra. A questo scopo la beata Elena Guerra compose queste invocazioni per chiedere il dono dello Spirito.

Recita della Corona

Inizio

V O Dio vieni a salvarmi.

R. Signore vieni presto in mio aiuto

V Gloria al Padre...

R. Come era nel principio...

Per ogni posta

Richiesta di un dono.

Si ripete sette volte: Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo.

Si conclude: O Maria, che per opera dello Spirito Santo concepisti il Salvatore, prega per noi.

Finale

Invocazioni a Maria.

 

Vieni, o Spirito di Sapienza, distaccaci dalle cose della terra, e infondi amore e gusto per le cose del cielo.

- Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo (per sette volte)

- O Maria, che per opera dello Spirito Santo con-cepisti il Salvatore, prega per noi.

 

Vieni, o Spirito dell'intelletto, rischiara la nostra mente alla luce dell'eterna verità e arricchiscila di santi pensieri.

- Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo (per sette volte)

- O Maria, che per opera dello Spirito Santo con-cepisti il Salvatore, prega per noi.

 

Vieni, o Spirito di consiglio, rendici docili alle tue ispirazioni e guidaci sulla via della salute.

- Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo (per sette volte)

- O Maria, che per opera dello Spirito Santo con-cepisti il Salvatore, prega per noi.

 

Vieni, Spirito di fortezza, e dacci forza, costan-za e vittoria nelle battaglie contro i nostri spiri-tuali nemici.

- Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo (per sette volte)

- O Maria, che per opera dello Spirito Santo con-cepisti il Salvatore, prega per noi.

 

Vieni, o Spirito di scienza, sii maestro alle ani-me nostre, e aiutaci a mettere in pratica i tuoi insegnamenti.

- Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo (per sette volte)

- O Maria, che per opera dello Spirito Santo con-cepisti il Salvatore, prega per noi.

 

Vieni, o Spirito di pietà, vieni a dimorare nel nostro cuore per possederne e santificarne tutti gli affetti.

- Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo (per sette volte)

- O Maria, che per opera dello Spirito Santo con-cepisti il Salvatore, prega per noi.

 

Vieni, o Spirito di santo timore, regna sulla nostra volontà, e fa che siamo sempre disposti a soffrire ogni male anziché peccare.

- Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo (per sette volte)

- O Maria, che per opera dello Spirito Santo con-cepisti il Salvatore, prega per noi.

 

Invocazioni a Maria

O purissima Vergine Maria, che nella tua imma-colata Concezione fosti fatta dallo Spirito Santo eletto tabernacolo della Divinità, prega per noi.

R. Affinché il divin Paraclito venga presto a rin-novare la faccia della terra.

Ave Maria...

O purissima Vergine Maria, che nel mistero del-l'incarnazione fosti fatta dallo Spirito Santo vera Madre di Dio, prega per noi.

R. Affinché il divin Paraclito venga presto a rin-novare la faccia della terra.

Ave Maria...

O purissima Vergine Maria, che stando in orazio-ne con gli apostoli nel Cenacolo fosti sovrappie-na di Spirito Santo, prega per noi.

R. Affinché il divin Paraclito venga presto a rin-novare la faccia della terra.

Ave Maria...

Preghiamo

Venga il tuo Spirito, Signore, e ci trasformi inte-riormente con i suoi doni: crei in noi un cuore nuovo, affinché possiamo piacere a te e confor-marci alla tua volontà.

Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Suppliche allo Spirito Santo

Signore, pietà

Cristo, pietà.

Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici.

Spirito Santo, che procedi dal Padre e dal Figlio, abbi pietà di noi.

Spirito di Dio, che, all'inizio del mondo, ti libravi sulle acque, rendendole feconde... abbi pietà di noi.

Spirito di Dio, per la cui ispirazione parlarono i profeti... abbi pietà di noi.

Spirito di Dio, che sei disceso in Maria... abbi pietà di noi.

Spirito di Dio, che riempi tutta la terra... abbi pietà di noi.

Spirito di Dio, che abiti in noi... abbi pietà di noi.

Spirito di sapienza e di intelletto... abbi pietà di noi.

Spirito di consiglio e di fortezza... abbi pietà di noi.

Spirito di scienza e di pietà... abbi pietà di noi.

Spirito di santo timor di Dio... abbi pietà di noi.

Spirito di forza e sobrietà... abbi pietà di noi.

Spirito di umiltà e castità... abbi pietà di noi.

Spirito di bontà e di dolcezza... abbi pietà di noi.

Spirito di pazienza e di modestia... abbi pietà di noi.

Spirito di pace e di preghiera... abbi pietà di noi.

Spirito Santo, che preghi in noi, con gemiti inesprimibili... abbi pietà di noi.

Spirito Santo, che sei disceso,sugli apostoli nel giorno di Pentecoste... abbi pietà di noi.

Spirito Santo, che riempi i nostri cuori di carità... abbi pietà di noi.

Spirito Santo, che distribuisci a ciascuno i suoi doni... abbi pietà di noi.

Sii a noi propizio, perdonaci Signore.

Sii a noi propizio... perdonaci Signore.

Da ogni male, liberaci Signore.

Da ogni peccato... liberaci Signore.

Dalla presunzione e dalla disperazione.... liberaci Signore.

Dalle tenebre della tentazione... liberaci Signore.

Dalla resistenza alla verità... liberaci Signore.

Dall'egoismo e dalla durezza di cuore... liberaci Signore.

Per il mistero della comunione, che ti unisce al Padre e al Figlio, nella Trinità... liberaci Signore.

Per il mistero della incarnazione di Gesù, opera dell'amore... liberaci Signore.

Per il mistero del battesimo di Gesù, consacrazione della sua missione... liberaci Signore.

Per il mistero della Pentecoste, da cui ebbe inizio la Chiesa... liberaci Signore.

Affinché viviamo secondo lo Spirito, ti preghiamo, ascoltaci

Affinché ci ricordiamo che siamo tempio dello Spirito... ti preghiamo, ascoltaci

Affinché siamo capaci di mortificare le nostre passioni e il nostro egoismo... ti preghiamo, ascoltaci

Affinché sappiamo conservare l'unità dello Spirito nel vincolo della pace... ti preghiamo, ascoltaci

Affinché ci sia concesso il discernimento spirituale e la rettitudine di cuore... ti preghiamo, ascoltaci

Affinché siamo rinnovati e fortificati incessantemente nel bene... ti preghiamo, ascoltaci

Manda il tuo Spirito per una nuova creazione. E sarà rinnovato il mondo.

 

Settenario in preparazione alla Pentecoste

Preghiera per tutti i giorni

O divino Spirito, che dalla Chiesa sei chiamato Creatore, non solo perchè lo sei realmente, ma anche perchè suscitando nei cuori pensieri ed affetti santi, crei in essi quella santità che è opera tua, visitaci con la potenza della tua misericordia e con la luce della tua grazia, affinchè le nostre preghiere salgano gradite a te e ci ottengano l'abbondanza dei tuoi doni, Amen.

1 ° Gìorno - L'AZIONE DELLO SPIRITO SANTO IN NOI

L'azione dello Spirito Santo nelle anime suscita in noi sentimenti di meraviglia e di ammirazione quanto più ne veniamo a conoscenza e la contempliamo. Inaccessibile per sua natura, lo Spirito Santo si rende per sua infinita bontà accessibile ai cuori, aperti e disponibili, e si comunica loro in modo arcano ed inesplicabile. Esso li riempie di sé, e fa loro sentire la sua presenza con lumi, ispirazioni, conforto e gioia soprannaturale.

Preghiera: O Spirito Santo, eterno Amore, la luce, di cui sei origine e fonte, apra gli occhi della mia mente e, facendomi meglio conoscere gli effetti dell'infinito amore che mi porti, muova il mio cuore a sincera e fedele corrispondenza.

Manda, o Signore, il tuo Spirito... a rinnovare il mondo.

2° Giorno - LO SPIRITO SANTO ABITA IN NOI

Lo Spirito Santo è per l'anima ciò che l'anima è per il corpo, Egli abita in noi, come un dolce ospite: è con noi di giorno e di notte, nella fatica e nel riposo, nella tristezza e nella gioia, nella preghiera e nelle difficoltà della vita. Se nelle tentazioni e nelle angosce ci ricorderemo della sua presenza e lo invocheremo egli ci farà dono della sua forza e della sua gioia.

Preghiera: O divino ospite, Spirito Santo, tu che venendo ad abitare in noi non solo ci offri i tuoi doni, ma ci fai dono di te stesso, rendimi capace di esprimerti la mia gratitudine ed il mio amore.

Manda, Signore, il tuo Spirito... a rinnovare il mondo.

3° Giorno - LO SPIRITO SANTO è OTTIMO CONSOLATORE

Lo Spirito Santo che è amore, non ci abbandona nel momento della difficoltà e della sofferenza, ma ci aiuta con la sua consolazione. Egli non ci toglie il calice amaro, ma ci dà la forza per berlo; illumina il nostro cuore con la certezza che anche dalla croce ci può venire li bene se ci uniamo alla sofferenza di Cristo.

Preghiera: O divino consolatore, ti prometto che nei dolori di questa vita ricorrerò prontamente a te, e non cercherò altro consolatore che te, Padre dei poveri, Riposo nella fatica, Sollievo nel pianto.

Manda, Signore, il tuo Spirito... a rinnovare il mondo.

4° Giorno - LO SPIRITO SANTO è LARGITORE DI DONI

Lo Spirito Santo infinitamente ci ama e tuttavia i suoi doni li concede di preferenza a chi li desidera, a chi li domanda, a chi fedelmente vi corrisponde con l'operare il bene. Per potere ricevere i doni dello Spirito Santo è necessario avere un cuore povero e distaccato dai beni della terra, capace di accogliere e mettere a frutto i beni del cielo.

Preghiera: O Spirito Santo che sei Amore onnipotente, non permettere che, come il servo pigro, seppellisca i tuoi doni, ma aiutami ad usarli per il bene mio e dei fratelli; perdonami, ti prego per le mie passate infedeltà. Donami la tua sapienza, l'intelletto, il consiglio, la fortezza.

Manda, Signore, il tuo Spirito... a rinnovare il mondo.

5° Giorno - LO SPIRITO SANTO ED I SUOI FRUTTI

Si chiamano Frutti dello Spirito Santo quei preziosi effetti che Egli produce nelle anime, mediante l'infusione dei suoi Doni. La nostra natura viziata in Adamo dà frutti amari ed ingrati. Lo Spirito Santo opera in questo arbusto un innesto salutare e lo rende fecondo di buone qualità e di frutti dolci e salubri.

Preghiera: O divino Spirito, liberami dalle inclinazioni al male, dalla pigrizia e dall'orgoglio e rendimi dolce e mite, paziente e misericordioso, portatore di pace e di gioia, segno di carità e di comunione nella tua Chiesa.

Manda, Signore, il tuo Spirito... a rinnovare il mondo.

6° Giorno - LO SPIRITO SANTO è NOSTRO PROTETTORE

Lo Spirito Santo, per mezzo di S. Paolo, ci fa sapere che sebbene sia sempre pronto a beneficiarci ed a soccorrerci, resta sempre con noi quale aiuto alla nostra debolezza, quando noi preghiamo. è tanta la miseria nostra che noi non sappiamo ben pregare; e tale è la nostra cecità che talvolta non sappiamo neppure che cosa domandare; ma ecco ad aiutarci lo Spirito Santo, il quale dentro noi stessi prega e supplica per noi con gemiti inenarrabili.

Preghiera: O divino difensore degli uomini, che sei tutto Amore, sempre Amore, perfetto Amore, io esulto e godo di saperti sì buono, che ti degni dimorare in noi, e pregare in noi.

Manda, Signore, il tuo Spirito... a rinnovare il mondo.

7° Giorno - LE MERAVIGLIE DELLA PENTECOSTE

Quel Dio, le cui opere sono tutte mirabili e grandi, dopo aver creato l'uomo a sua immagine venne ad operare la meraviglia delle meraviglie, che è l'infusione reale e personale del suo Spirito nel cuore dell'uomo. Nella Pentecoste l'Eterno Amore si mostrò come luce e fuoco: luce per illuminarci sulle verità della fede e sui dolci segreti della divina bontà; fuoco per accenderci dell'amore che purifica e santifica.

Preghiera: O eterno Amore, fai ciò che facesti nel Cenacolo: vieni, vieni, vieni; impossessati delle potenze della mia anima e guidami a quel santo vivere che è effetto della tua dimora in noi.

Manda, Signore, il tuo Spirito... a rinnovare il mondo.

Preghiera per il giorno di PENTECOSTE

O desiderato Consolatore degli uomini, o dolce ospite dell'anima, noi nel bel giorno della tua venuta non eravamo nel Cenacolo... Non vedemmo i tuoi divini splendori, non ardemmo del tuo beato fuoco, non ci fu dato bere a quel fonte di paradiso a cui si inebriarono gli apostoli, ma sappiamo e crediamo che tu tornasti più volte a discendere sui nuovi cristiani e che sei sempre pronto a comunicarti alle anime che ti desiderano, che ti invocano, e che si dispongono a riceverti. Vieni, Spirito Santo, vieni a rischiararci della tua luce, accendici del tuo fuoco, facci ricchi dei tuoi doni... Ti raccomandiamo anche tanti nostri ciechi fratelli, che non ti desiderano perchè non ti conoscono: ti raccomandiamo ogni anima creata a tua immagine. Ricordati che sei il Santificatore delle anime: tutte illuminale, tutte convertile, tutte salvale! Amen!

Gloria al Padre... ( 3 volte)

 

Gesù prega per noi

«Padre santo, custodisci nel tuo nome

coloro che mì haì dato,

perchè sìano una cosa sola

come noi». (Gv 17, 11)

 

Benedici la tua offerta

O Salvatore mio, la tua carità ha trovato il segreto di rendere grata a Dio l'offerta dei tuoi membri appunto perché, facendoci membri tuoi, siamo cosa tutta tua, o Gesù, e perciò accettevole e gradita al Sommo Padre. La santa Chiesa, illuminata dal divino Spirito, non separa mai l'oblazione dei suoi figli dalla tua oblazione come vittima essenziale del Sacrificio; e rappresenta questa misteriosa unione colla mescolanza dell'acqua e del vino. O Gesù, benedici con la tua anche la nostra offerta. Amen.

 

Berrò alle fonti della grazia

Signore Gesù, obbedirò a una consolantissima parola del tuo eterno Amore che dice all'anima che prega, all'anima che si comunica: Allarga la tua bocca e io la riempirò! Sì, ora voglio bere a più larghi sorsi al fonte della grazia, voglio nutrirmi alla mensa della vita, ma allargando la bocca, cioè con una fiducia senza limiti secondo l'insegnamento dello Spirito Santo, affinché quest'anima sia riempita di quelle effusioni di paradiso che derivano dal tuo Cuore. E così piena di te e della tua grazia incomincerò finalmente quel santo vivere che è proprio di chi si nutre all'aperto tuo Costato e riposa sopra l'amante tuo Cuore. Amen.

 

Spirito Santo sigillo di Cristo

Degnati suggellare, Gesù mio, questa unione con te con una più larga effusione di grazia, onde quest'anima resti per sempre a te sì saldamente congiunta come il tralcio alla vite: e sia tralcio sempre ricco di eletti frutti.

Altre volte ti ho chiesto, mio Dio, questa grazia; altre volte ti degnasti infondere in me quel principio vitale che è lo Spirito Santo; altre volte accolsi l'infusione delle tue grazie con animo riconoscente e disposto a corrispondere, ma poi la mia corrispondenza fu incostante, fu manchevole e presto venne meno, e questa anima, sebbene ravvivata come tralcio rinverdito e adorno di fresche foglie, pur non giunse quasi mai a maturar buoni frutti e presto tornò a essere arido e sterile.

Dammi, o Gesù, il tuo Spirito linfa vitale che mi unisce a te. Amen.

 

Il tuo Spirito ci plasmi

Mio amatissimo Salvatore, infondi in me il tuo Spirito, affinché sia perfetta l'unione del mio cuore col tuo e oggi io incominci, o Gesù, a imitarti così perfettamente che i miei pensieri rassomiglino ai tuoi e così le mie parole e le mie azioni, e persino il patire vi imprimano così in quest'anima tutti i tratti della tua somiglianza, e tu possa per l'avvenire unirmi più strettamente a te, e giunta a morte possa io essere ammessa con vergini prudenti alle tue beate eterne nozze in Cielo. Amen.

 

Infondici il tuo Spirito amore

O Dio dell'eucaristia che vuoi e devi essere da noi amato con tutta la mente, con tutto il cuore, con tutta l'anima, poiché noi non abbiamo la forza di amarti così perfettamente, infondici, te ne supplichiamo, il tuo santo Spirito che è amore. Questo divino Amore regni

su tutte le potenze dell'anima nostra e le accenda del suo fuoco affinché tutta la nostra vita

e la stessa morte altro non siano che amore a te, o Gesù, che per amore ti sei fatto nostro compagno e nostro cibo nell'eucaristia. Amen.

 

Colmaci della tua grazia

Ti saluto, ti benedico, ti adoro, o dolce Gesù, nascosto per nove mesi nell'immacolato seno della tua Vergine Madre, che fu il tuo primo tabernacolo in terra.

Ti ringrazio per la prima prodigiosa opera di santificazione con la quale ci liberasti dalla schiavitù di satana e colmasti di grazia il tuo Precursore riempiendo al tempo stesso di Spirito Santo la madre di lui, Elisabetta.

Degnati fare altrettanto ora, sciogliendo dai lacci del peccato e delle passioni me e tutti i redenti, e riempiendoci della tua grazia e del tuo Santo Spirito. Amen.

 

Conducimi con te nel deserto

Ti saluto, ti benedico, e ti adoro, o dolce Gesù, condotto dallo Spirito Santo in un deserto a digiunare e pregare per quaranta giorni e quaranta notti, e quindi a sostenere e vincere la lotta della tentazione per nostro esempio e per nostro conforto. Quante volte il tuo Santo Spirito, o Gesù, ha chiamato anche me alla solitudine, all'orazione e alla penitenza; e, me felice, se mi fossi lasciato da esso guidare perché sopraggiunta la lotta della tentazione non sarei si miseramente caduto!

Perdona, o Signore, le mie ripetute resistenze alle buone ispirazioni e avvalora colla tua grazia la risoluzione che or faccio di non voler mai più contristare lo Spirito Santo, ma di secondare invece i suoi salutari impulsi, anche a costo di combattimenti e di sacrifici. Dammi, Signore, la luce del tuo Spirito. Amen.

 

Ti ringrazio per averci donato il tuo Spirito

O Gesù, che prima di lasciare i tuoi discepoli promettesti loro un altro Consolatore, che sarebbe rimasto sempre con essi, e un altro Maestro che avrebbe insegnato loro tutte le cose, e volesti che dopo la tua ascensione al cielo si adunassero in orazione, e dopo dieci giorni mandasti loro nel Cenacolo il promesso Spirito Santo; io mi unisco a Maria e agli apostoli per ringraziarti di quest'ultimo mistero della redenzione nostra, per il quale ci viene applicato il frutto di tutti gli altri, cioè della tua incarnazione, vita, passione e morte. Amen.

 

Dammi il fuoco del tuo Spirito

Gesù eucaristia, il Sacramento d'amore che io in quest'ora ammiro e adoro, è il memoriale di quelle ore che videro le più grandi meraviglie da Dio operate sulla terra.

Mio Gesù, se il tuo divino Spirito non illumina la mia mente e non infiamma il mio cuore, questa memoria delle meraviglie operate dall'infinito amor tuo rimane sterile per me, senza suscitare quei fervidi affetti che pur dovrebbero erompere da un cuore che medita le tue meraviglie Dammi, Signore, il fuoco del tuo Spirito. Amen.

 

Alimentaci della linfa del tuo Spirito

O Gesù, Salvatore e Maestro delle umani generazioni, degnati di effondere nei redenti la tua luce, la tua verità, il tuo Spirito affinché tutti ci santifichi, e fiorisca sulla terra il tuo santo regno... e tu, o Signore, tieni nel cuore le anime alimentandole della grazia

e del tuo stesso Spirito, come la vite alimenta del proprio succo i suoi tralci Amen.

 

Accendi in noi il tuo amore

O Dio dell'Eucaristia che puoi e devi essere da noi amato con tutta la mente, con tutto il cuore, con tutta l'anima, poiché noi miseri non abbiamo la forza di amarti così perfettamente, infondici, te ne supplichiamo, il tuo Santo Spirito che è amore: e questo divino Amore regni su tutte le potenze dell'anima nostra e le accenda del suo fuoco. Te ne supplichiamo Signore. O tenerissimo divino Agnello, fa intendere a me e a tutti i cristiani che non potremo godere i frutti del tuo sacrificio se non partecipando alle tue pene. E io che credo in questa verità, perché mai vivo se non come se non lo credessi? Amatissimo Salvatore, che nel giorno della tua presentazione al tempio, riempisti di Spirito Santo, Simeone e Anna, riempine anche me e tutti i fedeli, affinché per l'avvenire abbiamo la forza di operare conformemente alla fede. Amen.

 

Donami il tuo Spirito, soffio di vita

Gesù Risorto, mi unisco a Maria per salutarti negli splendori della tua umanità gloriosa;  mi unisco ai due discepoli di Emmaus per supplicarti d'essermi luce alla mente, dolce palpito del cuore, compagno nel viaggio di questa vita e mio commensale al banchetto dell'amore. Mi unisco infine ai tuoi apostoli nascosti nel Cenacolo e desidero ricevere da te stesso, o Gesù, il tuo Santo Spirito: quello Spirito divino che tu infondesti nei tuoi cari discepoli soffiando sopra di loro la prima volta che, risorto, entrasti nel Cenacolo. Tanto è grande il tuo desiderio di comunicare ai redenti il tuo Santo Spirito, che appena risorto lo conferisti agli apostoli come saggio di quella pienezza che riserbavi loro nel giorno di Pentecoste. Donami, Signore, il tuo Spirito. Amen.

 

Illumina le nostre menti

Mio Gesù, se il tuo divino Spirito non illumina le nostre menti e non infiamma i nostri cuori, la memoria delle meraviglie operate dell'infinito amor tuo rimane sterile, senza eccitare quei fervidi affetti che pur dovrebbero erompere da un cuore che merita le tue meraviglie.

Ti dirò dunque, o Signore, con la Chiesa: Emitte Spiritum, emitte Spiritum tuum (Effondi lo Spirito, effondi il tuo Spirito).

 

Alimentaci con il tuo Spirito

O Gesù, le scambievoli relazioni che passano tra vite e tralci, come bene raffigurano l'azione benefica della tua carità verso le anime, o Gesù, e accennano al tempo stesso quale dev'essere la nostra corrispondenza.

E infatti tu, o Signore, ti tieni in cuore le anime, alimentandole della grazia e del tuo medesimo Spirito, come la vite alimenta del proprio succo i suoi tralci.

1 tralci poi alla lor volta fioriscono e maturano uve; e ciò insegna che le anime a te unite e nutrite alla Mensa eucaristica debbono esse pure adornarsi dei fiori delle cristiane virtù e maturar frutti di opere sante. Per questo ti preghiamo.

Fai del mio cuore un tabernacolo del tuo Spirito O crocifisso e morente Gesù, che confidasti il tuo Spirito nelle mani del Padre, ora che rinnovi, in questo Sacrificio eucaristico, la tua immolazione, ti supplico di eleggere per abitacolo del tuo Santo Spirito il mio cuore. Padre Santo, io ti offro le sette parole di Gesù sulla croce, supplicandoti a liberarmi dai sette vizi capitali e a infondermi le sette virtù principali coi sette doni dello Spirito Santo. Amen.

 

Mandaci il tuo Spirito di verità

Pietosissimo Salvatore nostro, Gesù, che per tre lunghe ore volesti penzolare con infinito spasimo da un tronco di croce, e morire abbandonato dal Padre, vilipeso dagli uomini e riputato tra gli scellerati noi ti riconosciamo e adoriamo, o Dio Salvatore del mondo, e ti supplichiamo di mandare sulla terra quello Spirito di grazia e di verità, che aprendo gli occhi dei redenti, ti faccia conoscere da tutti e da tutti amare, affinché possiamo tutti godere il frutto della tua passione e morte. Amen.

 

Crea in me un cuore puro

Io desidero, o Signore, di essere a parte del prezioso Frutto della croce e perciò ti supplico di creare in me un cuore puro e rinnovare in me lo Spirito di rettitudine. Non mi allontanare da te come meriterei per le mie impurità, e non togliere da me il tuo Santo Spirito; anzi confermami nel tuo Spirito divino che è Spirito d'intemerata purezza, e a questo bel dono della purezza aggiungi o Signore, quello della maestà tua. Amen.

 

Spirito Santo eredità del Figlio

Signore Gesù, sulla croce ci hai lasciato con l'ultimo anelito il benedetto Spirito, che avesti già rimesso nelle mani del Padre. Ora il tuo Spirito, o Gesù, donacelo a noi: il mio cuore è aperto per riceverlo.

Vieni o Spirito del mio Dio, passa dal Cuore di Gesù al mio cuore e al cuore di tutti i fedeli.

Vieni e vivi e regna in noi per sempre. Amen.

 

Per la Chiesa e per il mondo

Mandi il tuo Spirito...

e rinnovi la faccia della terra (Sal 103, 30)

 

Preghiera per la Chiesa!

Uno, Santo Padre, è il desiderio, una la pre-ghiera che depongo ai vostri Piedi, anzi nel vostro Cuore: una unione di preghiera allo Spirito Santo è ciò che oso domandare: una unione stabilita, ordi-nata, promulgata in tutta la Chiesa. (la Beata al Sommo Pontefice)

 

O Spirito Santo che sei Dio eterno e onnipotente insieme col Padre e col Figlio, a voi, che siete fonte di santissimo amore e santificatore delle anime, raccomandiamo la santa Chiesa cattolica. Vieni, o Santo Spirito, con i tuoi doni e arricchisci l'anima di tutti i fedeli. Ma in modo speciale ti preghiamo per il Sommo Pontefice: difendilo, confortalo, santificalo ed esaudisci i suoi santi desideri. Ti preghiamo anche per tutti i sacerdoti: discendi sul loro capo come sopra gli apostoli nel Cenacolo, accendi della tua divina carità, santificali e fa' che guidino tutti i fedeli per la via che conduce al Cielo. Così sia!

 

Manda il tuo Spirito a rinnovare la terra

Ti supplico, o amante Salvatore, di mandare ora di nuovo il Paraclito su questa terra, che ha tanto bisogno d'essere rinnovata, perché la maggior parte degli uomini è preda dello spirito di menzogna e di un triste pervertimento.

Sì, o Gesù, manda il tuo Spirito a rinnovare la faccia della terra e a santificare le anime nostre, affinché quando verrai nella tua maestà a giudicare tutte le nazioni, tu possa raccogliere amplissima messe di anime salvate in grazia di quegli ammirabili misteri di dolore e di amore, coi quali operasti la redenzione del genere umano. Manda, o Signore, il tuo Spirito. Amen.

 

Dammi il tuo Spirito di fecondità

O Signore, non ti muova a sdegno la mia sterilità, o Signore, ma piuttosto ti ispiri compassione. Mi pento della passata ignoranza, te ne domando perdono e ti supplico di infondermi il tuo Santo Spirito, che coi suoi doni e coi suoi frutti mi rechi quella preziosa fecondità che si conviene alle anime trapiantate, o Gesù, nel tuo cuore.

Altrettanto ti chiedo per i tuoi ministri, per i tuoi devoti e per tutti i fedeli.

Fai, o Signore, che lo Spirito Santo ci guidi, ci governi, ci santifichi e ci aiuti a produrre frutti di vita eterna. Amen.

 

Effondi il tuo Spirito liberatore

Effondi dunque, o divin Cuore, lo Spirito tuo soavissimo e santissimo in tutti i credenti; effondilo specialmente nelle anime a te consacrate e in tutti coloro che si adoperano per farti conoscere e amare. Effondilo nelle anime deboli e incostanti, nelle anime legate dai lacci di mondane affezioni, nelle anime vaghe, irresolute, che sempre promettono di darsi a santa vita, e mai non si risolvono a dare per ciò un generoso taglio alle loro passioni favorite, né a respingere gli altri ostacoli che si frappongono al perfetto corrispondere alla grazia divina. Signore, per tutte quelle anime e per me ti domando il tuo Santo Spirito.

Quello Spirito, o Gesù, che prometteste e mandaste ai vostri apostoli, quello Spirito che è lume, fuoco, grazia, forza, consolazione e vita; quello Spirito che rinnovando le anime, rinnoverà anche la faccia della terra. Quello Spirito la cui sede è nei cuori, e il cui più eletto tabernacolo è, o Gesù, il santissimo vostro cuore. Dacci, Gesù, il tuo Spirito. Amen.

 

Dio Amore

La speranza poi non delude,

perché l'amore è stato riversato

nei nostri cuori

per mezzo dello Spirito Santo

che ci è stato dato (Rm 5, 5)

 

O Dio Amore

O Dio Amore, che dalla colpa d'origine, cacciato dal cuore umano, tanto facesti per ritornarvi, abbi pietà di coloro che ti hanno miseramente perduto, o che per tiepidezza si sono da te allontanati, e a tutti concedi conversione perfetta, sincero ritorno a te, e costante fervore nella pratica delle cristiane virtù. Amen.

 

Liberaci dal timore della morte

O Divino Spirito, guidati dalla tua luce, infiammati dai tuoi ardori, riponiamo in te perfetta fiducia e non temiamo i mali di questa vita, anzi non temiamo neppure la morte, perché divenuti tuo tempio, tu sei in noi, o infinita Bontà e ci ami e ci liberi da ogni male.

Una sola cosa temiamo: è il pericolo di perderti, commettendo il peccato.

Non permettere che ci accada mai tanta disgrazia, poiché se perdiamo te abbiamo perduto ogni bene. Ma no: protetti dalla tua grazia, non ti perderemo, Dio Amore, che sei e starai con noi per sempre; e, per consolarci maggiormente, ci concederai anche il tanto sospirato rinnovamento del mondo. Amen.

 

Dacci il dono del tuo amore

Vi supplichiamo, o Eterno Padre, acciocché lo Spirito Santo, ci infiammi di quel celeste fuoco, che nostro Signore Gesù trasse dall'intimo del proprio cuore, per mandarlo sopra la terra, dove volle che si accendesse di vivo ardore. Vieni in nostro soccorso, o Spirito Santo; circondaci, penetraci della tua onnipotente virtù, impadronisciti di noi e desta nel nostro cuore quei gemiti inenarrabili che possono far discendere così in basso un Dio e Salvatore tanto alto. Amen.

 

Dolce Ospite consolatore

Dove andrò, o mio Dio, e a chi ricorrerò se mi allontano del tuo Spirito? Non è forse il tuo Spirito, o Signore, riposo nella fatica, sollievo nel pianto e ottimo consolatore in ogni angustia e tribolazione?...

E intanto che io soffro fammi sentire, o dolce Ospite dell'anima, la tua benefica presenza, poiché promettesti d'essere col tuo fedele quand'egli soffre. Amen.

 

O amore sostanziale di Dio

Spirito Santo, Amore sostanziale di Dio, Fuoco divino, che dopo aver divampato in Nazareth fecondando l'immacolata Vergine Maria e donando così al mondo un Dio fatto uomo, divampasti nel Cenacolo per trarre dal cuore di quel Dio, fatto uomo, il dolcissimo mistero dell'eucaristia, io so e credo che tu, o divino Spirito con tutti gli ardori della tua carità, continui a divampare sull'altare eucaristico, sempre presente a quei misteri d'amore che su quello si compiono.

Amen.

 

Consacrazione e intercessione allo Spirito

«Sei tu il mio Dio,

senza di te non

ho alcun bene» (Sal 16, 2)

 

Offerta giornaliera allo Spirito Santo

Ti offro, o divino Spirito, la preghiera della Madonna e degli apostoli nel Cenacolo, e a questa unisco la mia, perché si realizzi in me e nel mondo una nuova Pentecoste.

Vergine, sposa dello Spirito Santo, prega per noi.

 

Atto di consacrazione allo Spirito Santo

O Divino Spirito, che sei disceso con l'abbondanza dei tuoi lumi e dei tuoi doni sulla prima comunità, riunita il giorno di Pentecoste fra le mura del Cenacolo, ecco dinanzi a te questa comunità che ti supplica di rinnovare su di essa quanto compisti in quel giorno memorando. E affinché questo avvenga, noi ci consacriamo a te offrendoti la nostra mente, la nostra volontà, il nostro cuore. L'opera redentrice che Cristo, il Verbo incarnato, ebbe a realizzare soprattutto con la sua passione e morte e volle affidare alla sua Chiesa, fu da te completata con la Pentecoste e mai è venuta meno.

Ma affinché in noi sia più intensa e fruttuosa e questa porzione della Chiesa viva in un continuo progresso spirituale, noi ci affidiamo senza riserve a te.

La tua luce illumini le nostre menti, onde cerchino sempre la verità e non si lascino traviare da falsi profeti; la tua grazia rinvigorisca le nostre volontà e le renda capaci di resistere alle insidie del demonio e della corruzione; i tuoi doni ci trasformino in apostoli con la parola e con l'esempio. O divino Spirito, ripeti per noi i prodigi della grazia, che si verificarono nella prima comunità cristiana alla tua discesa; fa' che, vivendo in te, portiamo alla Chiesa e a Cristo Redentore quanti ci circondano, contribuendo così a quel piano meraviglioso della salvezza del genere umano, che nella Pentecoste ha dato i primi meravigliosi frutti. Amen.

 

Preghiera allo Spirito Santo

per la conversione e santificazione delle anime

O Spirito Santo, Amore eterno, procedente dal Padre e dal Figlio, nodo sostanziale della loro unione beata, che ne termini in un incendio di amore la incomprensibile vita; tu che ti compiaci di essere chiamato il Dio che converte le anime e le santifica, diffondi, te ne supplico, la tua luce, la tua grazia, le fiamme del tuo amore nelle anime di tanti cristiani che vivono quasi dimentichi del nobilissimo carattere ricevuto nel battesimo, e sembra che non abbiano più né mente, né cuore se non per le cose temporali.

Risvegliali dal loro torpore e riconducili a un vivere santo.

In quelle menti vaghe e nebbiose fa' risplen-dere la luce della tua verità; a quei cuori aridi e freddi fa' sentire quanto è dolce il tuo amore; e quelle volontà, o erranti o travagliate, richiamale, o divino Spirito, anzi conducile tu stesso sul ret-to sentiero.

E unitamente a tutte le anime tiepide o mon-dane ti raccomando, o infinita Bontà, anche l'ani-ma mia.

La forza del tuo amore mi distacchi da tutte le cose terrene, consumi e tolga dal mio cuore ogni affetto meno santo; e la tua grazia e i tuoi doni, che imploro, mi arricchiscano di meriti, affinchè tu possa presentarmi a Gesù mio Salva-tore e dirgli: Per quest'anima non hai dato invano il sangue e la vita!

O divino Spirito, Amore eterno, ti prego col desiderio più ardente, che ti adoperi a rivendica-re a Gesù le anime. Vedi quante mai il demonio tenta di rubargliene?

E tu convertile, e tu santificale e rendile al buon Gesù.

Fa' che io non ti abbia invocato invano e supplicato come il Dio che converte e santifica! Che ci gioverebbe, o Spirito Santo, l'essere stati da Gesù redenti se poi non saremmo da te santificati, e così resi atti a godere i frutti della redenzione?

Convertici dunque e santificaci, e non per-mettere che mai più cadiamo nella freddezza e nel dissipamento, perché tale caduta ne induce al peccato ed è principio di perdizione.

Santo Spirito, io con tutte le anime che inten-do raccomandarti, mi rifugio sotto l'ombra delle tue ali, e spesso ripeterò con la santa Chiesa:

Sub umbra alarum tuarum protege nos! (Sotto l'ombra delle tue ali proteggici!). Virgo, sponsa Paracliti, ora pro nobis!

(O Vergine, Sposa del Paraclito, prega per noi!).

 

Allo Spirito Santo

Per intercessione della beata Elena Guerra

O adorabile Spirito di Dio, che ti sei comunicato alla beata Elena con l'abbondanza dei tuoi doni e le hai affidato il messaggio del perenne rinnovarsi della tua Pentecoste, per la docilità e la fedeltà alla missione affidatale, ti preghiamo di renderla, ancora oggi, testimone del tuo amore nell'esaudire la nostra preghiera per............ Ravviva, o Dio Consolatore, la nostra fede e la nostra speranza, affinché possiamo camminare con sereno coraggio verso l'incontro definitivo. Amen. Beata Elena, prega per noi.