PREGHIERE AGLI ARCANGELI 

Invocazione ai tre Arcangeli

Glorioso Arcangelo Michele, principe delle milizie celesti, difen­dici contro tutti i nostri nemici visibili e invisibili e non permettere mai che cadiamo sotto la loro crudele tirannia. San Gabriele Ar­cangelo, tu che giustamente sei chiamato la forza di Dio, poiché sei stato scelto per annunciare a Maria il mistero in cui l'Onnipo­tente doveva manifestare meravigliosamente la forza del suo brac­cio, facci conoscere i tesori racchiusi nella persona del Figlio di Dio, e sii nostro messaggero presso la sua santa Madre! San Raf­faele Arcangelo, guida caritatevole dei viaggiatori, tu che, con la potenza divina, operi miracolose guarigioni, degnati di guidarci nel corso dei nostro pellegrinaggio terreno e suggeriscici i veri rimedi che possono guarire le nostre anime e i nostri corpi. Amen.

 

Colletta della festa degli Arcangeli: «O Dio, che chiami gli angeli e gli uomini a cooperare al tuo disegno di salvezza, concedi a noi pellegrini sulla terra la protezione degli spiriti beati, che in cielo stanno davanti a te per servirti e contemplano la gloria del tuo volto».

 

Orazione sopra le offerte nella festa degli Arcangeli: «Accogli Signore l'offerta della tua Chiesa: fa' che per le mani dei tuoi angeli sia portata davanti a te e diventi per tutti gli uomini sorgen­te di perdono e di salvezza».

 

Orazione dopo la comunione nella festa degliArcangeli: «Fortifi­ca o Dio il nostro spirito con la potenza misteriosa del pane eucaristico e fa' che, sostenuti dai tuoi angeli, avanziamo con rinnovato vigore nella via della salvezza».

 

Preghiera per la benedizione della casa, da un antico testo del sec. XVI. «Sia benedetto il santo nome di Gesù coi nove protet­tori angelici. Siano i quattro santi arcangeli ai quattro angoli di questa abitazione e vogliano essere i suoi guardiani e difensori affinché d'ora innanzi non la colpisca nessuna disgrazia venuta dai fantasmi diabolici e dalla perfidia umana. Sia tetto di questa casa la croce di Gesù. Siano i suoi bracci i chiavistelli della sua porta. La corona di Gesù Cristo sia il suo scudo e le servano da serratura e da muro le sue cinque sante piaghe. Sia così bene­detta questa casa in tutto il suo perimetro. Tu, re veneratissimo dei cieli, proteggi con le tue benigne ali i frutti dei campi, i giardi­ni e gli alberi contro il ritorno di ogni sventura. Ci sia dato di vivere felici, in buona salute e da cristiani. Amen».

 

Invocazioni ai nove cori degli Arcangeli

Angeli santissimi, vegliate su di noi, dovunque e sempre. Arcan­geli nobilissimi, presentate a Dio !e nostre preghiere e sacrifici. Virtù celesti, donateci forza e coraggio nelle prove della vita. Potenze dell'alto, difendeteci contro i nemici visibili e invisibili. Principati sovrani, governate le nostre anime e i nostri corpi. Do­minazioni altissime, regnate di più sulla nostra umanità. Troni su­premi, otteneteci la pace. Cherubini pieni di zelo, dissipate tutte le nostre tenebre. Serafini pieni di amore, infiammateci di arden­te amore per il Signore. Amen.