PIO ESERCIZIO per onorare

i Dolori interni del S. Cuore di Gesù  

 Questa devozione ebbe principio nel Guatemala (America centrale), per opera della Madre Incarnazione Prima Generale delle Suore Betlemite figlie del S. Cuore di Gesù e approvata dall'Arcivescovo Mons. Francesco M. Garcia Palaeg.

Essa ha per principale scopo onorare i Dolori interni del S. Cuore di Gesù e in modo speciale i dieci principali e più intimi che sono i seguenti:

1. La vista del Padre gravemente offeso;

2. La idolatria sparsa per il mondo;

3. Le eresie che menano stragi tra i fedeli;

4. Gli scismi che smembrano il corpo della sua Santa Chiesa;

5. L'apostasia di tanti cattivi cristiani;

6. La dimenticanza dei Suoi benefici e il disprezzo delle Sue grazie e dei Sacramenti;

7. La freddezza e indifferenza dei Suoi verso la Sua dolorosa Passione;

8. Gli scandali e i sacrilegi dei cattivi sacerdoti; e la loro trascuratezza nell'adempiere gli uffici del culto;

9. La violazione dei Voti da parte delle sue spose;

10. La persecuzione contro i giusti.

 

 Per dar forma pratica a questa devozione, si potrà formare un gruppo di dieci persone assegnando a ciascuna un Esercizio con le recita della Preghiera corrispondente.  

 

PRIMO ESERCIZIO

Recitare, tutti i giorni un Pater Noster, meditando l'Agonia di Gesù nell'Orto. Si offra questo esercizio per la conversione dei Peccatori che con le loro colpe provocano la giustizia dell'Eterno Padre. Dopo, si reciterà la seguente preghiera.

ORAZIONE

Addoloratissimo Cuore di Gesù, per la Tua Agonia nell'Orto e per il dolore che sentisti al védere il Padre gravemente offeso, Ti supplico che Tu gli offra la mia orazione unita alle Tue sofferenze, perché si convertano tutti i peccatori. Amen.

 

SECONDO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando il dolore che sentì il Signore, al bacio del traditore Giuda e alla rabbia crudele con cui fu arrestato dai Giudei. Offrire questo esercizio perchè tutti gli idolatri conoscano Dio e abbraccino la nostra Santa Religione. Dopo si reciti la seguente:

ORAZIONE

Umilissimo Cuore di Gesù, per il dolore che sentisti quando il traditore Giuda ti diede il bacio di pace, Ti supplico a ricevere le mie povere preghiere che Ti offro, perché tutti gli idolatri entrino nel grembo della Santa Chiesa. Amen.  

 

TERZO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando lo schiaffo che ricevette il Signore in casa di Anna. Offrire questo esercizio per la estirpazione delle eresie. Dopo si recita la seguente

ORAZIONE

Amantissimo Cuore di Gesù, per la mansuetudine con cui Ti lasciasti prendere e per tutto ciò che soffristi, principalmente quando ti dettero nella Tua Divina Faccia quel vergognoso schiaffo, Ti prego che si estirpino le eresie e che si convertano tutti gli eretici aprendo gli occhi alla luce della fede. Amen.  

 

QUARTO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando i colpi e gli oltraggi che ricevette il Signore nei tribunali. Si offra questo esercizio per la conversione degli scismatici. Dopo si recita la seguente

ORAZIONE

Amabilissimo Cuore di Gesù, Ti supplico che colpi e oltraggi che soffristi nei Tribunali, li offra al Tuo Eterno Padre, perché, il corpo mistico di Santa Chiesa non sia smembrato e perché gli scismatici si convertano e non feriscano più il Tuo addolorato Cuore. Amen.  

 

QUINTO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando il dolore che sentì il Cuore di Gesù nella negazione di S. Pietro e quello che soffrì tutta la notte in quel sottoscala. Offrire questo esercizio perché quelli che hanno abbandonato la vera Fede, ritornino ad essa. Dopo, si recita la seguente

ORAZIONE

Pietosissimo Cuore di Gesù, per il dolore che sentisti nella negazione di S. Pietro, abbi pietà, Signore, degli apostati. Dimentica la loro orrenda apostasia. Ricordati di ciò che soffristi nella notte della Tua Passione. Offrilo al Padre Eterno, perché questi ingrati lascino il loro storto cammino e tornino alla male abbandonata fede. Amen.  

 

SESTO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando quello che il Cuore di Gesù sentì all'udire che i giudei chiedevano morisse in croce! Offrite questo esercizio perché si infervorino i Cristiani tiepidi nel servizio di Dio.  Dopo, si reciti la seguente

ORAZIONE

Pazientissimo Cuore di Gesù, per il dolore che sentisti in udire che i giudei (Tua porzione amata) chiedevano che morissi in croce, Ti supplico umilmente che ci perdoni la dimenticanza che abbiamo avuto dei Tuoi benefici e il disprezzo che abbiamo fatto delle Tue Grazie e dei Sacramenti. Pietà, Signore; pietà, misericordia! e accendi del Tuo Amore santo il nostro freddo cuore. Amen.  

 

SETTIMO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando quello che sentì il Cuore di Gesù, all'udire le sua condanna a morte! Offrite questo esercizio per la freddezza e indifferenza dei cristiani verso la Passione di Nostro Signore. Dopo si recita la seguente:

ORAZIONE

Dolcissimo Cuore di Gesù, per il dolore che provasti quando sentisti la sentenza di morte (al cui pensiero avevi versato lacrime e sudor di sangue) e in vedere al medesimo tempo, la freddezza e indifferenza degli altri verso la Tua dolorosa Passione, Ti chiedo che dimentichi la nostra ingratitudine, e offra al Padre il Tuo addolorato Cuore perché s'infervorino i Cristiani nel pensare e meditare quanto hai sofferto per essi. Amen

 

OTTAVO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando quello che sentì il Cuore di Gesù quando Gli misero la croce sopra le spalle e Lo fecero camminare per la via del Calvario. Offrite questo per i sacerdoti che sono in peccato mortale e che danno scandalo, e non compiono con perfezione i doveri e il culto liturgico. Recitate la seguente preghiera:

ORAZIONE

O addolorato Cuore di Gesù, per la pena che sentisti quando ti posero l'enorme peso della croce sulle spalle e passasti per le vie dell'ingrata Gerusalemme per andare al Calvario, Ti supplico di guardare con misericordia i sacerdoti che hanno deviato. Dà loro vivo pentimento e vera detestazione delle colpe, perché tornino alla Tua Divina Grazia e a tutti dà vero zelo per la Tua Gloria e per la salvezza delle anime. Amen.  

 

NONO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando quello che sentì il Cuore di Gesù quando lo inchiodarono in croce e lo alzarono in alto, e offrire questo per le anime, spose di Gesù, che violarono i loro voti, perché Dio le perdoni, e si reciti la seguente

ORAZIONE

O amorosissimo Cuore di Gesù, per il dolore che sentisti quando T'inchiodarono in croce, Ti supplico che perdoni l'infedeltà delle Tue spose e ti dimentichi della incostanza e dei loro tradimenti; offrili al Tuo Eterno Padre, perché queste insensate ritornino in sé. Amen.  

 

DECIMO ESERCIZIO

Recitare tutti i giorni un Pater Noster, meditando quando Gesù spirò in Croce, dicendo: Nelle Tue mani, o Padre, raccomando il Mio Spirito! Offrire questo per i giusti perseguitati, perché Dio loro conceda forza per soffrire con pazienza i travagli. Si reciti la seguente

ORAZIONE

O compassionevole Cuore di Gesù, per il dolore che sentisti nello spirare in Croce dicendo: «Padre, nelle Tue mani raccomando il Mio spirito » : Ti supplico di chiudere nel Tuo Santissimo Cuore i giusti perseguitati: Tu consolali e difèndili nelle loro tribolazioni perché non perdano la pazienza, ma per la Tua Grazia siano fermi nella prova fino a che vengano a cantare le Tue misericordie nella Gloria Celeste. Amen.